Logo big

Benvenuti nel sito del Molise

Dove si trova il Molise?

Il Molise è una regione dell'Italia meridionale.

Il capoluogo è Campobasso. Confina con l'Abruzzo a nord, il Lazio ad ovest, la Campania a sud ovest, la Puglia a sud est ed è bagnata dal Mar Adriatico ad est. La Regione si distingue per alcune caratteristiche particolari:
1. è la regione più giovane del Paese, essendo nata solo nel 1963 per distaccamento dall'Abruzzo, con cui formava la regione degli Abruzzi;
2. è la regione italiana con il minor numero di frazioni, ma non di comuni;
3. nel territorio della regione passa il meridiano di riferimento per il fuso orario CET al quale appartengono l'Italia e buona parte dell'Europa, denominato Termoli (CB) - Etna;
4. nel territorio a confine tra Molise ed Abruzzo vi è il Viadotto Sente che, con i suoi 185 m d'altezza, è il più alto d'Italia.

Pulsante ItinerariIn Molise. Le particolarità ambientali, i beni archeologici e architettonici, l'artigianato, i prodotti enograstronomici e le tradizioni popolari costituiscono le sue risorse locali più vere e genuine, gli elementi che definiscono la vera identità di una terra semplice e ricca di fascino.
Una vacanza in Molise è anche un viaggio attraverso testimonianze storiche, archeologiche e artistiche particolarmente suggestive:
la splendida Saepinum, il Santuario sannitico di Pietrabbondante, le chiese romaniche di Santa Maria della Strada e Santa Maria di Canneto, le rocche medievali e i castelli sparsi in tutta la regione, le tracce della transumanza e numerose altre "meraviglie" che ricordano lo straordinario passato di questa terra. Visitando le aree naturalistiche più importanti, quali l'Oasi WWF di Guardiaregia e l'Oasi LIPU di Casacalenda e le tante piccole zone incontaminate, il turista può immergersi nella natura e sentirsi parte di essa. Continua...


Pulsante Archeologia In Molise ci sono stati, nel corso degli anni, tanti ritrovamenti archeologici.
La regione molisana vanta una storia millenaria tutta da approfondire per la varietà di scavi e studi adhoc portati avanti da associazioni, università ed appassionati che hanno prodotto utili documenti a disposizione di chi volesse sapere di più della meravigliosa storia del Popolo dei Sanniti o dell'Homo Aeserniensis.
Tra tutta l'archeologia di cui disponde il Molise vorrei porre l'accento su alcuni luoghi in particolare: Larino o Larinum (una città del popolo italico dei Frentani), Sepino o Saepinum (città romana), Pietrabbondante (Tempio e Teatro), Isernia La Pineta - L'Homo Aeserniensis (sito archeologico del Paleolitico, il più grande sito archeologico di questo tipo in Europa). Vi consiglio di visitare Isernia La Pineta. Ultimamente ristrutturato nella sua parte d'accoglienza, il sito ospita il Museo del Paleolitico di Isernia, un luogo affascinante che vi stupirà. Continua...


Pulsante Tradizioni Il Molise vanta tradizioni secolari che coinvolgono tutti i piccoli paesi e le cittadine della regione.
Le manifestazioni attraggono sempre tante persone che arrivano anche da regioni limitrofe per accalcarsi e partecipare con passione alle tradizioni molisane, capita spesso di ascoltare l'entusiasmo di curiosi e non che restano stupiti dai costumi tipici della terra molisana, dalle manifestazioni e dalla genuinità dei molisani.
Vi voglio segnalare alcune delle tradizioni di maggior riscontro di pubblico in Molise: la Sagra del Pesce a Termoli (fine Agosto), il Festival Internazionale della Zampogna a Scapoli (fine Luglio), il Presepe Vivente a Guardialfiera (periodo natalizio), la Sagra dei Misteri a Campobasso (inzio Giugno), la Sagra della Pezzata a Capracotta (inizio Agosto), la Carrese a Ururi, San Martino in Pensilis e Portocannone (in Primavera), Festa di San Pardo a Larino (fine Maggio), Ndocciata ad Agnone (vigilia di Natale). Continua...


Pulsante Minoranze Molise, terra di migrazioni. La regione Molise, secoli addietro, è stata meta di popoli provenienti dai balcani come i Croati e gli Albanesi che hanno lasciato un segno indelebile nella popolazione. Alcuni paesi molisani hanno avuto un'importante influenza dai popoli dei balcani infatti sono stati fondati proprio da comunità provenienti dall'est e tutt'oggi possiamo riscontrare come la cultura croata e albanese è insediata in modo permanente nelle nostre comunità.
I segni più evidenti del passaggio di altri popoli sul territorio molisano sono la lingua e le tradizioni che sono coltivate dai paesi più coinvolti in queste migrazioni cioè Acquaviva Collecroce, Montemitro, Portocannone, San Martino in Pensilis e Ururi.
Le tradizioni più importanti lasciate in eredità fanno riferimento alla cucina tradizionale, ai canti, all'artigianato e a manifestazioni dal sapore antico come la Carrese. Continua...